flavonoidi
flavonoidi

Flavonoidi: Cosa sono

I flavonoidi sono un gruppo di pigmenti vegetali responsabili in gran parte di dare colore a molti frutti e fiori. Recenti studi e ricerche attribuiscono ad essi proprietà antiossidanti e benefiche nella prevenzione di molte patologie.

Molte azioni terapeutiche di: alimenti, succhi, erbe e polline d’api, sono direttamente legate al contenuto di flavonoidi.

Questi composti sono stati caratterizzati e classificati, in base alla loro struttura chimica, per semplicità, possiamo dividerli in quattro gruppi:

  • PCO
  • Quercitina
  • Bioflavonoidi di agrumi
  • Polifenoli del tè verde

Le migliori fonti alimentari sono: agrumi, bacche, cipolle, prezzemolo, legumi, verde e vino rosso.

Proprietà dei flavonoidi

PCO – Proantocianidine

Uno dei gruppi di flavonoidi più benefici è rappresentato dalle proantocianidine. Sebbene esistano in diverse piante e nel vino rosso, le fonti disponibili in commercio comprendono i vinaccioli e la corteccia di pino marittimo, in particolare quello francese, l’integratore in questione e il picnogenolo, che spesso viene potenziamo con mirtillo rosso e acini d’uva.

Questo composto ha effetti benefici per la salute molto significativi:

  • Aumentano i livelli di vitamina C nelle cellule;
  • Riduce la permeabilità e la fragilità capillare;
  • Svolge un’eccellente azione antiossidante, utile a contrastare l’azione dei radicali liberi;
  • Inibisce la degenerazione del collagene;
  • Svolge un’azione antinfiammatoria;
  • Utile in caso di allergia e asma.

Quercetina

É un flavonoide che agisce da spina dorsale per molti altri flavonoidi, tra i quali: agrumi, rutina, ed esperidina. Questo composto è il flavonoide più attivo e molte piante medicinali devono gran parte della loro proprietà al suo elevato contenuto.

Questo composto ha effetti benefici per la salute molto significativi:

  • Svolge un’ottima azione antinfiammatoria, inibisce i processi iniziali dell’infiammazione;
  • Inibisce il rilascio di istamina e mediatori allergico-infiammatori, molto utile in caso di allergia;
  • Esercita una potente attività antiossidante e di risparmio della vitamina C;
  • Inibitore dell’enzima responsabile della conversione dello zucchero in sorbitolo, quest’ultimo collegato a problemi di: cataratta diabetica, neuropatia e retinopatia;

Bioflavonoidi di agrumi

Questi comprendono: rutina, esperidina, quercetrina e naringina.

Gli studi hanno riportato ottimi risultati in campo medico, soprattutto nel trattamento della permeabilità capillare, ecchimosi, emorroidi e vene varicose.

Questo composto ha effetti benefici per la salute molto significativi:

  • Svolge azione antiossidante;
  • Aumenta i livelli intracellulare di vitamina C, rutina, esperidina e HER;
  • Effetto benefico sulla permeabilità capillare e la circolazione sanguigna;
  • Azione antinfiammatoria;
  • Azione antiallergica.

Polifenoli del Tè Verde

I principali polifenoli del tè verde sono flavonoidi.

I polifenoli presenti sono potenti composti antiossidanti, molti studi dimostrano che hanno un’azione superiore alla vitamina C e E.

Svolge azione inibitoria nella formazione di nitrosamine (conservate utilizzato nel prosciutto e nella pancetta) che sono sostanze cancerogene.

I polifenoli del tè verde bloccano l’interazione di promotori tumorali, ormoni e fattori di crescita, molti studi riportano la sua azione preventiva e protettiva.

L’abitudine popolare di bere tè verde durante i pasti in Giappone, potrebbe essere una ragione essenziale della bassa incidenza dei tumori.

Questo articolo non fornisce consulenza medica. Vedere ulteriori informazioni.

Riferimenti
Guida Medica agli Integratori alimentari – Michael T. Murray

 

Lascia un Commento