ferro minerale
ferro minerale

FERRO:UN MINERALE IMPORTANTE PER L’ORGANISMO

Il ferro è un minerale molto importante, ha un ruolo fondamentale nell’emoglobina dei globuli rossi, dove partecipa al trasporto dell’ossigeno dai polmoni ai tessuti e dell’anidride carbonica dai tessuti ai polmoni.

EFFETTI BENEFICI

Gli effetti benefici del ferro sono legati al ruolo centrale svolto da questo elemento nell’emoglobina dei globuli rossi e in diversi enzimi chiave coinvolti nella produzione di energia e nel metabolismo, inclusa la sintesi del DNA.

Il ferro viene usato principalmente nel trattamento dei deficit, nella prevenzione dell’anemia e in caso di ridotte riserve di ferro associate alla gravidanza. Vi sono alcuni studi che dimostrano che gli integratori di ferro possono essere di aiuto nella “sindrome delle gambe senza riposo”.

Performace fisica: Diversi ricercatori hanno dimostrato che anche una leggera anemia dovuta a deficit di ferro provoca una riduzione delle capacità di lavoro fisico e della produttività. Bisogna ad ogni modo ricordare che gli enzimi dipendenti dal ferro coinvolti nella produzione di energia e metabolismo vengono colpiti prima che si presenti un caso di anemia, questo può causare un calo fisico e stanchezza cronica.

Performance lavoro: Le statistiche nutrizionali degli Stati Uniti indicano che la carenza di ferro causa danni rilevanti alle capacità lavorative e alla salute, in questi casi gli integratori di ferro possono portare a un rapido miglioramento delle capacità negli individui affetti da deficit.

Analisi carenza ferro: Le normali analisi del sangue non sono sufficientemente accurate per diagnosticare la carenza di ferro. Il contenuto di ferritina nel siero costituisce il miglior test per valutare le riserve di ferro dell’organismo.

DOSE GIORNALIERA RACCOMANDATA

LATTANTI
Sotto i 6 mesi – 6 mg
6-12 mesi – 10 mg
BAMBINI
1-10 anni 10 mg
ADOLESCENTI E ADULTI
Maschi, 11-18 anni – 12 mg
Maschi, oltre i 19 anni – 10 mg
Femmine, 11-50 anni – 15 mg
Femmine oltre i 51 anni – 10 mg
Donne in gravidanza – 30 mg
Donne durante l’allattamento – 15 mg

 

FONTI ALIMENTARI DI FERRO

I valori sono espressi in mg su 100 grammi di alimento

Alga Kelp100 mgCardi3,2 mg
Lievito di birra17,3 mgNoci3,1 mg
Melassa16,1 mgTarassaco3,1 mg
Crusca di frumento14,9 mgDatteri3,0 mg
Semi di zucca11,2 mgFerro2,9 mg
Germe di grano9,4 mgFagioli secchi cotti2,7 mg
Fegato di bue8,8 mgSemi di sesamo sgusciati2,4 mg
Semi di girasole7,1 mgArachidi2,1 mg
Miglio6,8 mgLenticchie2,1 mg
Prezzemolo6,2 mgTofu1,9 mg
Molluschi6,1 mgPiselli verdi1,8 mg
Mandorle4,7 mgOlive1,6 mg
Prugne secche3,9 mgRiso integrale1,6 mg
Anacardi3,8 mgCarciofo1,3 mg
Uva passa3,5 mgBroccoli1,1 mg
Noci brasiliane3,4 mgCavolfiore1,1 mg
Topinambur3,4 mgPane integrale1,1 mg
Foglie di barbabietola3,3 mgRibes1,1 mg

SPIRULINA: UNA FONTE DI FERRO NATURALE

La Spirulina, conosciuta come uno dei migliori superfood in circolazione, è una microalga blu-verde riconosciuta come un’incredibile fonte naturale di ferro biodisponibile.

In effetti, la spirulina contiene circa 28,5 grammi di ferro ogni 100 grammi di prodotto. Questa alga infatti, aiuta a migliorare la qualità del sangue, protegge il fegato e i reni e aiuta a prevenire l’anemia.

Inoltre, contiene una vasta gamma di vitamine, minerali, enzimi, antiossidanti e proteine, la spirulina è una delle sostanze più nutrienti del pianeta.

Questo articolo non fornisce consulenza medica. Vedere ulteriori informazioni.

CONDIVIDI
Articolo precedenteBiotina – Integratore vitamina B8

Lascia un Commento