Rame Colloidale

Il Rame Colloidale è un oligoelemento presente in diversi alimenti molto utile al nostro organismo, scopriamone i motivi.

Il Rame Colloidale è un oligoelemento coinvolto in molte reazioni enzimatiche.

Dopo ferro e zinco è  il terzo oligoelemento essenziale più abbondante. La concentrazione più elevata di rame si riscontra nel cervello e nel fegato.

Negli alimenti lo si trova in  ostriche, crostacei e legumi. In passato, la principale fonte di rame, nella nutrizione, era rappresentata da acqua corrente nelle tubazioni di rame.

La forma più assimilabile pare essere quelle del Rame Colloidale.

Segni e sintomi di carenza

Sono diversi i sistemi enzimatici che richiedono la presenza del rame. Una carenza di questo minerale può influire su diversi tessuti dell’organismo.

Un deficit di rame può provocare un anemia da carenza di ferro, poichè il rame è necessario per un corretto assorbimento e una adeguata utilizzazione del ferro.

Il rame è inoltre necessario per una buona funzionalità dell’enzima lisil ossidasi per la formazione dei legami crociati tra collagene ed elastina. La carenza è perciò associata a una deficitaria integrità del collagene. Questa carenza si manifesta con rottura dei vasi sanguigni, osteoporosi e anomalie a carico di ossa e articolazioni.

Altri sintomi di deficit sono alterazioni cerebrali, aumento della perossidazione dei lipidi, livelli elevati di colesterolo LDL e ridotti di colesterolo HDL, indebolimento della funzione immunitaria.

Usi Principali

Il rame è usato principalmente nella prevenzione delle malattie cardiovascolarie nel trattamento dell’artrite. (Fonte: M.T. Murray)

La sua proprietà principale è quella antinfiammatoria, particolarmente adatto a contrastare le infiammazioni. Utile per proteggere i vasi sangugni e contrastare artite e artrosi.

Il rame colloidale Santè Naturels® è un prodotto che presenta un elevato standard di sicurezza e tracciabilità delle informazioni e si presenta in forma di particelle puro al 100%, è la miglior fonte di rame attualmente in commercio.

Lascia un Commento